Gallery
Copyright © 2017 BloomaBlossom.com | All Rights Reserved.

1 year booty transformation

1 year booty transformation

Avere gambe e glutei tonici è sempre stato il mio sogno. 

Avendo preso molto peso in passato, “penalizzata” da una fisicità che tende ad accumulare grasso e liquidi in quelle zone, il mio obiettivo è sempre stato quello di avere glutei di marmo e gambe molto toniche. 

Proprio questi motivi mi hanno spinta ad iniziare con la palestra. Motivi che poi hanno fatto di questa una vera e propria passione e che mi hanno motivata in seguito ad allenare con costanza tutti i gruppi muscolari.

Infatti ricordo a tutte che seppur il nostro obiettivo sia quello di avere una parte inferiore al top, lavorare su tutto il corpo è la cosa ottimale in modo da avere un corpo proporzionato e armonioso. Dimenticatevi le dicerie sul “ma fai i pesi, diventerai un uomo” perchè no, né vi crescerà il pene, né produrrete così tanto testosterone da trasformare il vostro corpo in quello della nostra controparte maschile.

Quindi una volta rilassate su questa cosa utilizzate le macchine, i bilancieri e i manubri con tutta la serenità del mondo e vedrete che il vostro corpo vi ripagherà positivamente degli sforzi che farete in quell’ora di allenamento.

Vi voglio premettere che io sono qua a parlarvi di fitness da appassionata, ma che allo stesso tempo sono un ciofeca allucinante, infatti avendo problemi al ginocchio non posso fare troppi squats e quando li faccio devo farli con un peso basso, idem gli affondi posso farli 1 volta a settimana e via dicendo. In pratica nonostante ogni allenamento metta alla prova il mio corpo, ho dei limiti a cui devo dare ascolto e fermarmi prima di fare il danno. Inoltre io ho una resistenza bassissima per cui mi affatico molto facilmente e questa cosa non solo la risento a livello di stanchezza, ma il mio corpo manda chiari segnali di sofferenza accumulando liquidi nella parte bassa del corpo, il che significa glutei e cosce con ritenzione nonostante allenamento e dieta.

Perciò ecco non avete davanti a voi una macchina da guerra del fitness, ma una semplice persona che si era stancata di vedersi “male” allo specchio ed ha deciso di intervenire su se stessa nonostante tutti i suoi limiti fisici e mentali.

Infatti la “gym life” mi sta aiutando molto con entrambi questi limiti in quanto mi permette di lavorarci su volta dopo volta: quelli fisici mi permette di testarli e migliorare le prestazioni piano piano, mentre per quanto riguarda quelli mentali mi sta aiutando a restare focalizzata, a portare a termine le cose, a non arrendermi alla prima difficoltà. Piano piano sto riuscendo a crearmi serenità circa la mia immagine che dai 19 anni è sempre stata, quando più quando meno, un problema.

Per questo motivo vi voglio dire che il beneficio più grande ottenuto in questo anno di palestra è senza dubbio a livello mentale e sempre per questo motivo invito sempre le ragazze che mi scrivono su Instagram, titubanti prima di iscriversi, o disperate dopo la prima volta, di non arrendersi, di mettersi le cuffie nelle orecchie e allenarsi mantenendo il focus sui propri obiettivi, perché i benefici che vi porterà sono davvero molteplici. 

Per quanto riguarda l’allenamento dei glutei dovete sapere che è il mio gruppo muscolare più odiato da allenare, ma quello, insieme al dorso, di cui mi fa più piacere vedere il prima e dopo.

Il mio consiglio è quello di non focalizzarsi solo su questo gruppo muscolare, ma comunque su 4 volte che andate in palestra allenarli per bene 1 una volta e altre due fare un richiamo (quindi in pratica allenarli 3 volte su 4)

Ma venendo a noi come alleno io i glutei? 

  1. Hip trust: o ponte. Io faccio questo esercizio alla macchina del leg curl sdraiata, ma potete farlo su panca con bilanciere che a corpo libero stando sdraiate su un tappetino. Nell’ultima versione potete utilizzare sia un disco come peso che le bende di resistenza poco sopra al ginocchio.
  2. Stacchi gambe semitese con i manubri, stando attente a non incurvare la schiena.
  3. Slanci: stando sdraiate a pancia in giù sulla panca inclinata. Per effettuate gli slanci si abbassano e stendono le gambe. Il movimento deve essere eseguito partendo con le gambe divaricate nel punto inferiore e durante l’esecuzione portarle in alto per stringerle arrivando in linea con il resto del corpo. Anche qua potete utilizzare le bande di resistenza
  4. Slanci ai cavi 
  5. Abductor machine

Questi esercizi li eseguo con carichi medio alti tenendomi sulle 4 serie x 10/12 ripetizioni. Come attività cardio iniziale, molto utile per i glutei e la ritenzione faccio o il tapis in salita a velocità media circa pendenza 5/6 velocità 5, o le scale alternando la salita classica a quella salendo gli scalini 2 a 2, a quella con slanci all’indietro alternati.

A fine allenamento potete fare 5 minuti di affondi sul tappeto a inclinazione massima e velocità 1.

E voi state pensando di iscrivervi in qualche palestra a settembre?

Baci

Blooma

leave a comment

X