Come impostare il tuo obiettivo fitness

Si sente sempre dire per impostare e raggiungere il proprio obiettivo fitness, l’alimentazione, il calcolo delle calorie e dei macros conta per un buon 80% sui risultati e l’allenamento il restante 20%

Anche io lo credevo e l’ho applicato fino a circa un anno fa: stavo attenta ad ogni caloria, a leggere tutte le etichette, al timing di ogni alimento, poi andavo e mi allenavo seguendo al scheda che avevo, concentrandomi sulla fatica e sperando di vedere qualche progresso il mese dopo.

Il problema era che il mese dopo di progressi ne vedevo ben pochi e perciò indagavo in cosa stessi sbagliando senza mai venirne a capo. Ero sempre stressata, frustrata e triste nel non vedere nello specchio l’immagine che speravo.

E più mi stressavo più i risultati non arrivavano.

Mi ci sono voluti anni per capire che stavo tralasciando un ingrediente fondamentale da aggiungere a questa combo fatta da alimentazione e allenamento: il giusto assetto mentale.

Quando ci approcciamo al fitness, specie chi come me, lo fa dai 25 in su, lo si fa principalmente per migliorare la nostra estetica. Magari abbiamo visto in tv o su instagram qualche modella, abbiamo iniziato a seguirla e da lì giorno dopo giorno, abbiamo sentito il bisogno di fare qualcosa per avvicinarci a quel modello fisico.

Credo che questo step sia quello che ci scuote, che ci porta a pensare che dobbiamo fare qualcosa in più rispetto a quello che stiamo facendo.

Non fraintendermi è ottimo che ci sia, ma il problema è che spesso si finisce schiave di questo step, imprigionate in uno stereotipo a cui ambiamo somigliare e nel più breve tempo possibile e questo genera un gran languore e frustrazione che spesso ci fa sentire inadatte e inadeguate, come se noi non potessimo raggiungere quella forma fisica, riservata a poche elette.

Io non so se ti è successo o se tuttora stai vivendo una situazione analoga, ma lascia che ti dica che più resti dentro questo loop più i tuoi risultati tarderanno ad arrivare.

Questo succede non solo per processi ormonali dovuti allo stress che rallentano i tuoi progressi, ma perchè l’obiettivo che ti sei data è utopico, impossibile, indefinito.

“Quindi mi stai dicendo che per me è impossibile raggiungere certi risultati?!?”

Calma, calma. Non voglio assolutamente dire questo e lascia che ti spieghi.

Ciò che voglio dirti è che il tuo obiettivo non può essere quello di avere il fisico di un’altra persona.

C’è infatti una bella differenza tra il lasciarti ispirare da qualcuno e il farti condizionare.

Nel secondo caso infatti, resti schiava di un qualcosa che non riesci a controllare nè a gestire, semplicemente subisci una situazione che si ripercuote poi nella tua quotidianità, nelle tue giornate, nei tuoi allenamenti e nei tuoi risultati.

Se invece ti lasci ispirare, trai ciò che di buono vedi in un’altra persona, ma da lì attivi tutti questi meccanismi cognitivi che ti portano a rielaborare l’informazione, farla tua ed applicarla nel tuo singolo caso.

Facendoti ispirare riuscirai anche a fare una cosa che ti porterà risultati decisamente più concreti, ovvero: darti obiettivi specifici.

Lascia che ti faccia degli esempi:

  • “voglio assomigliare a Michelle Lewin, voglio essere come lei” ogni giorno faccio di tutto per essere come Michelle Lewin, ma ovviamente per raggiungere una condizione simile, non bastano mesi e nemmeno un anno.

Perciò ogni mese faccio il check, ma sono ancora lontana anni luce da quel fisico. Inizio a vedere intorno a me tutte ragazze che ottengono risultati, io no, io non sono come lei e nemmeno mi riesco ad avvicinare. Sono sbagliata.

  • “Michelle Lewin ha un fisico molto bello, piacerebbe anche a me avere dei glutei belli tonici e delle spalle definite”.

Vedi già come il campo si restringe e come ti distacchi da ciò che ha lei a ciò che puoi fare e raggiungere tu?

Preso infatti atto di questo, inizierò a pensare come posso fare per lavorare al meglio glutei e spalle, gli esercizi migliori, come focalizzarmi su questi gruppi muscolari e come colpirli durante l’allenamento.

Quando farò il check andrò a tenere presente i cambiamenti su quei gruppi muscolari, se ho più forza in quei distretti, magari darò un occhio alla performance in allenamento in particolare modo quando ho le giornate dedicate ai glutei e alle spalle.

Insomma nel secondo caso riesco a dissociarmi dall’immagine che voglio raggiungere, concentrandomi di più nel mio obiettivo specifico che non è più assomigliare a qualcuno, ma migliorare la condizione dei miei glutei e delle mie spalle.

In questo modo apprezzerai di più anche i piccoli risultati perchè smetterai di puntare il focus fuori da te e lo metterai solo ed esclusivamente su di te e sulle tue potenzialità.

La cosa che perciò devi imparare come primo step, prima del piano alimentare perfetto o del programma migliore, è: COME IMPOSTARE IL TUO OBIETTIVO FITNESS NEL MODO CORRETTO!

Ma come si fa ad impostare questo obiettivo fitness?

Per impostare il tuo obiettivo al meglio, questo deve essere S.M.A.R.T

Vediamo insieme cosa significa:

  • SPECIFICO:  come abbiamo visto prima, non puoi avere un obiettivo generico, ma essere il più precisa possibile, un po’ come quando metti l’indirizzo sul navigatore: mica dici di portarti a Roma, ma inserisci via e civico.
  • MISURABILE: devi sapere esattamente cosa stai facendo e dove vuoi arrivare. Ad esempio io quest’anno mi sto concentrando molto sui glutei: a maggio non avevo mai fatto un hip thrust, adesso mi sono data l’obiettivo di arrivare entro la fine dell’anno a fare 100kg
  • ACHIEVABLE (RAGGIUNGIBILE): non puoi darti come obiettivo essere la Lewin che si allena da 10 anni se hai iniziato adesso! Ti serve tempo e un obiettivo in linea con le tue attuali capacità
  • REALISTICO: tu devi raggiungere questo obiettivo per cui devi dartene uno che sia realmente alla tua portata. Non puoi darti l’obiettivo di perdere 20kg in un mese, magari dovrai allungare i tempi e darti 6 – 12 mesi facendo le cose fatte bene
  • TIME RELATED (A TEMPO DETERMINATO): Devi darti un tempo in cui raggiungerai questo obiettivo. Questo ultimo punto però devo dirti che è molto controverso perchè se da una parte ti stimola a fare azione COSTANTE per raggiungerlo, potrebbe crearti frustrazione in caso tu non rientri in quella determinata “data”. Perciò, consiglio da chi c’è passata, scegli con cura l’obiettivo e il tempo, ma soprattutto non fissarti su questo ultimo punto e pensa principalmente a fare ogni giorno le giuste azioni

 

Una volta che avrai impostato con cura il tuo obiettivo, saprai ancora meglio come orientarti con la tua alimentazione e il tuo allenamento e sarà molto più facile per te entrare nel giusto assetto mentale giorno dopo giorno, senza stress e con molta motivazione.

Adesso che sai come impostare il tuo obiettivo fitness,  prendi carta e penna e buttalo o buttali giù se ne hai più di uno, poi fammeli sapere, scrivendoli qua nei commenti.

Iscriviti anche  al corso gratis di 5 giorni Start To Bloom per mettere poi tutto in pratica al meglio.

#seeyouatbar

Blooma


>>> ISCRIVITI GRATIS ALLA MIA COMMUNITY DI FITNESS GIRLS PER  ARTICOLI ESCLUSIVI E ALLENARTI INSIEME A ME CON WORKOUT SETTIMANALI <<<